Proloco Cardinale

Unpli Catanzaro
Cardinale
Informazioni utili

La Pro Loco di Cardinale è una piccola associazione che, nonostante gli attuali 30 soci iscritti, è molto attiva sul territorio. Il direttivo è composto dal Presidente Rosa Maratea, dalla Vice Presidente Irene Rauti e dal Segretario Maria Grazia Posca. Cardinale (“Cardinaru” in dialetto locale) è un piccolo comune di circa 2.300 abitanti delle Serre calabresi, sito a circa 560 m di altitudine e a circa 50 km dal capoluogo calabrese, conosciuto soprattutto per le rinomate nocciole. I suoi abitanti sono detti “cardinalesi” ed il paese è attraversato dal fiume Ancinale, la cui foce si trova nei pressi di Soverato marina. Lungo il percorso del fiume si trova un'importante stazione della felce “Osmunda regalis”, molto rara. Cardinale, dal punto di vista storico, è considerato un sito neolitico per via dei ritrovamenti, a partire dall’ottocento, di diverse asce in pietra lavorata: molte di queste sono state ritrovate in varie località e la tradizione vuole che i pastori le considerassero dei “tuoni” da portare con sé come potente talismano contro i fulmini; tali asce venivano chiamate "cugni" o "truoni" ed alcune di esse sono conservate nel museo di Crotone. Questi ritrovamenti, pertanto, attestano la presenza dell'uomo nella valle dell'Ancinale sin dall'età Neolitica. Paese ad economia mista, Cardinale produce in prevalenza mais, patate, uva, nocciole e castagne. Sviluppata la pastorizia, con selezionate razze di ovini e caprini che assicurano una buona produzione di formaggi locali. Il commercio si fonda sull'artigianato del legno, dalla lavorazione della materia prima alla realizzazione in loco di arredamenti ed infissi. Negli estesi boschi di castagni, di faggi ed abeti (molti di essi ancora incontaminati e stupendi da attraversare per una semplice passeggiata), nascono diverse tipologie di funghi che arricchiscono le cucine delle piccole attività locali. Un tempo erano rinomate, assieme ai formaggi, le trote pescate nell'Ancinale, la selvaggina e le noci. Purtroppo, con la recente costruzione della diga, la pesca è stata abbandonata. Il centro storico, ricco di vari manufatti in granito (portali, ecc.), ospita una bella chiesa risalente al '700 con una imponente facciata, al cui interno sono conservate numerose opere di artisti locali. Le Parrocchie sono intitolate a San Nicola di Bari (chiesa matrice) e a Santa Maria delle Grazie (frazione Novalba). Il Patrono, San Nicola di Bari, viene festeggiato il 10 dicembre e l’ultima domenica di maggio. Da visitare la zona rurale in cui sorge il Castello di località Razzona. Uno degli eventi a ricorrenza annuale organizzati dall’attuale ProLoco, particolarmente apprezzato, si intitola “restamu…ca” e vede come protagonista una spettacolo itinerante tenuto dagli Artisti di strada della “Compagnia Accademia Creativa” che animano la piazza principale, creando un atmosfera surreale grazie al mix di musica, danza e cultura. L’associazione ha una pagina Facebook all’indirizzo facebook.com/Proloco-Cardinale, regolarmente aggiornata.